Dislessia e DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento)

Scopri come vivere al meglio la dislessia di tuo figlio

Dislessia e DSA

Da qualche anno ho l’onore di lavorare al fianco di bambini che presentano la dislessia e/o altri DSA (disturbi specifici dell’apprendimento).

Di cosa si tratta?

I Disturbi specifici dell’Apprendimento sono costituiti da significative difficoltà di abilità di ascolto, di espressione orale, di lettura, di ragionamento e di calcolo matematico, dovute presumibilmente a disfunzioni del sistema nervoso centrale.

In presenza di dislessia e DSA si osserva una compromissione dell’apprendimento di abilità, mentre l’apprendimento concettuale è integro.

I DSA assumono denominazioni differenti in base all’area che interessano.

Si individuano in particolare:

–        Disturbo specifico di lettura: ossia una dislessia evolutiva che si manifesta con una difficoltà nell’imparare a leggere, nella correttezza e nella rapidità di lettura.

–        Disturbi specifici di scrittura: si dividono in disortografia e disgrafia.

–        Disturbo specifico del calcolo: ossia una discalculia che si manifesta con una difficoltà nel calcolo e nell’elaborazione dei numeri.

Puoi trovare altre utili informazioni anche all’interno del sito italiano dedicato alla dislessia.

 

Coma gestire la dislessia e i DSA?

Le difficoltà che i bambini con la dislessia e/o altri DSA e le loro famiglie si trovano a vivere sono molteplici.

Oltre a quelle prettamente pratiche ci sono quelle emotive e psicologiche. Spesso la situazione sembra difficile da gestire, il bimbo si sente inadeguato e svalutato e i genitori confusi. Proprio da ciò nasce il mio progetto dedicato alla dislessia e a tutti i disturbi specifici dell’apprendimento.

L’obiettivo è accompagnare e sostenere bambini e genitori in questo viaggio alla scoperta di mille risorse e potenzialità.

È importante lavorare sulla motivazione, sull’accettazione del disturbo, su obiettivi a breve, medio e lungo termine, sulla diversità di ognuno di noi e sulla differenza fra autoefficacia e autostima del bambino.

Convivere con dislessia e DSA è possibile ed è un viaggio meraviglioso.

Il fatto che il tuo bimbo abbia la dislessia significa semplicemente che ha un modo suo di imparare ed apprendere; non significa che non possa farlo, anzi!

Molti personaggi illustri presentavano dislessia e difficoltà scolastiche.

Per alcuni di questi personaggi, morti in epoche in cui ancora non si conosceva questo disturbo, non vi è la certezza assoluta che avessero un DSA, ma vi sono molte prove a supporto di questa ipotesi.

Alcuni esempi? Albert Einstein, Leonardo da Vinci, Walt Disney, Thomas Edison, Orlando Bloom, Jennifer Aniston, Muhammad Alì, Winston Churchill, Richard Branson, Magic Johnson, Isaac newton, John F. Kennedy…e molti moltissimi altri.

Ciò che separa i bimbi con DSA dal successo sono la mancanza di autostima e un adeguato supporto; lavorando su questo dimostrano abilità artistiche, immaginative e doti superiori alla media.

Per questo è importante spiegare a questi bambini che non hanno nulla di rotto, hanno solo bisogno di una strategia diversa per apprendere.

Vuoi saperne di più?

Hai voglia di aiutare tuo figlio a vivere al meglio con la dislessia e i DSA?
Contattami e ne parleremo insieme!

Ok Arianna, voglio contattarti per capire meglio come fare